VOLKSWAGEN ARTEON, IL DESIGN NEI DETTAGLI / PARTE 1

//VOLKSWAGEN ARTEON, IL DESIGN NEI DETTAGLI / PARTE 1

TRATTAMENTO DELLE LUCI E IDENTITA’ DEL FRONTALE

Un primo assaggio di stile della nuova Volkswagen Arteon, decisamente d’impatto, si poteva gustare già nei connotati della Sport Coupé Concept GTE, al Salone di Ginevra del 2015. Klaus Bischoff, Responsabile del Design del marchio Volkswagen, la descriveva come «Una bussola in materia di impostazione delle linee, non tanto l’anticipatrice di un modello futuro, quanto l’anteprima di una nuova era formale». Oggi, due anni dopo, i concetti schizzati sul muso del prototipo si concretizzano in una chiave produttiva fedele e leggermente più sobria, quindi forse ancor più affascinante.

Volkswagen Arteon

La Volkswagen Arteon, grande coupé a cinque porte collocata al di sopra della Passat, cambia la grammatica dei frontali VW: sei sottili listelli ritmano un’apertura completamente inedita, che conduce il profilo della calandra molto più basso, ridefinendo le geometrie. E intrecciando un rapporto inatteso e serrato con la fanaleria: le cromature sembrano prolungarsi nei sottili guidaluce a led che percorrono i gruppi ottici, in un dialogo di profili sostenibile solo con un’ottima qualità costruttiva. Abbiamo toccato con mano a Ginevra, stavolta nel 2017, la precisione dell’assemblaggio. E se presto la nuova identità influisse sul resto della gamma?

By | 2017-04-03T15:50:15+00:00 23 March 2017|NEWS|
Chiudi
Il tuo A&D

COPIA DIGITALE

n. 226
Settembre/Ottobre 2017

Il numero corrente della rivista in formato digitale

Acquista online

ABBONAMENTO

SCONTO 30%

Offerta riservata ai nuovi abbonati per l’acquisto di un abbonamento annuale

Abbonati subito