DALL’AUTO AL LIBRO, I NUOVI SEDICI PREMI DELLA XXV EDIZIONE DEL COMPASSO D’ORO

//DALL’AUTO AL LIBRO, I NUOVI SEDICI PREMI DELLA XXV EDIZIONE DEL COMPASSO D’ORO

I premi della XXV edizione del Compasso d’Oro sono stati consegnati nel corso della tradizionale cerimonia, ospitata quest’anno al Cortile della Rocchetta del Castello Sforzesco, contestualmente all’inaugurazione della mostra di tutti i prodotti selezionati, e premiati, allestita nello stesso luogo. In attesa che il prossimo anno a Milano, presso la sede dell’ADI, venga inaugurato, come annunciato, l’atteso museo che ospiterà l’intera collezione permanente dell’Associazione, dedicata allo storico premio.

ADI

Alfa Romeo Giulia , centro stile alfa romeo, FCA Italy

ADI

Chris Bangle

ADI

Dissalatore di emergenza, Andrea Matteo Valensin, Politecnico di Milano

Quasi trecento i prodotti sottoposti alla giuria, di cui sedici premiati oltre alle numerose Menzioni d’onore. Tra i vincitori, appartenenti alle diverse categorie merceologiche, che vanno dal design per la persona alla grafica, troviamo l’Alfa Romeo Giulia, disegnata dal Centro Stile Alfa Romeo (FCA Italy), riconosciuta come icona della rinascita di un marchio importante dell’industria dell’auto; l’attrezzatura per lo sport Skillmill (Technogym) per il suo design compatto e innovativo; le scarpe da ginnastica Vibram Furoshiky che fasciano il piede con un tessuto elastico dalla calzata performativa, ma anche l’editoria di design, quindi la ricerca storico-critica, con il libro Food Design in Italia di Alberto Bassi (Mondadori Electa). Anche i giovani designer delle scuole e Università hanno ricevuto tre premi (Università della Repubblica di San Marino e Politecnico di Milano) e dieci attestati di merito della Targa Giovani, dedicata alle nuove, si spera promettenti, carriere.

ADI

Food design in Italia, Alberto Bassi, Mondadori Electa

Skillmill, Technogym design center, Technogym

Vibram furoshiki the wrapping sole, design Vibram

Due temi di discussione hanno accompagnato il lavoro della giuria: la pervasività crescente della disciplina del design, che attraversa oggetti fisici oltre che digitali e la tensione a progettare sempre qualcosa che non c’è. Così il design si lega sempre di più al tema dell’innovazione e costruzione di senso. E tra i premi alla carriera internazionali, un meritato riconoscimento per il suo lavori di innovazione al progetto è andato a Chris Bangle che ringraziando il numeroso pubblico ha ribadito l’essenzialità dell’osare per progettare il nuovo. Mostra dal 21 – 26 giugno 2018, ore 7.30 – 19.30. Castello Sforzesco, Milano, Cortile della Rocchetta. Tutti i premi sono visibili a questo link: http://www.adi-design.org/blog/xxv-compasso-d-oro-adi-i-vincitori.html

Rocky, Ludovica Zengiaro, Politecnico di Milano

By | 2018-06-21T17:40:01+00:00 21 giugno 2018|NEWS|
Chiudi
Il tuo A&D

COPIA DIGITALE

n. 231
Luglio/Agosto 2018

Il numero corrente della rivista in formato digitale

Acquista online

ABBONAMENTO

SCONTO 30%

Offerta riservata ai nuovi abbonati per l’acquisto di un abbonamento annuale

Abbonati subito