PORSCHE DESIGN, GUARDARE AVANTI

//PORSCHE DESIGN, GUARDARE AVANTI

La fine arriverà presto. «Questo è quello che comincio a pensare quando sento per molte volte la stessa domanda durante le interviste». E cioè, quale sarà il futuro delle auto sportive? O ancora, «perché dovremmo continuare a guidare le automobili?», ha detto Michael Mauer, capo del design Porsche. «Secondo il loro modo di pensare, le auto sportive saranno presto fossili in un mondo di auto elettriche a guida autonoma».

Porsche
Porsche

«La risposta è semplice. Continueremo a guidarle per lo stesso motivo per cui le guidiamo oggi: il divertimento. C’è pura gioia nella velocità, nelle forze fisiche, in quello che può fare l’auto, soprattutto se è una Porsche. Tra vent’anni, le auto sportive potrebbero essere ancora più ambite, trascendono i bisogni della vita di tutti i giorni, ma si trovano saldamente all’epicentro del piacere».

Porsche

Liberarsi dallo sciame delle correnti autonome. Impostare un proprio percorso personale. Sperimentare il piacere dell’autenticità oltre l’efficienza. Le auto sportive incarnano tutte queste cose, ora e anche in futuro. Henry Ford, Ferdinand Porsche ed Ettore Bugatti non potevano immaginare che i loro veicoli un giorno avrebbero frenato automaticamente alla vista di un pedone in mezzo alla strada, oppure che avrebbero decelerato per evitare un’uscita di strada.

Porsche

«Il futuro è incerto, ma sono sicuro di una cosa. Continueranno ad esserci diverse categorie di automobili. La vettura pratica e quella basata sul piacere. Quella piccola ma preziosa. L’elegante e la sportiva. Che aspetto avrà l’auto sportiva del futuro è una questione di possibilità. Sarà chiaramente qualcosa di straordinario probabilmente equipaggiata con tecnologie di guida autonoma di livello 6 o 7. Ma certamente avrà un volante e l’opzione che abilita la guida diretta in qualsiasi momento. L’auto sportiva del futuro continuerà a offrire prestazioni estreme e il suo aspetto lo rifletterà. La Porsche di un futuro lontano sarà sicuramente riconoscibile come una vettura della casa di Stoccarda». Come una macchina i cui geni contengono un codice molto speciale: 911.

By | 2018-06-01T19:05:04+00:00 1 giugno 2018|EXTRA|
Chiudi
Il tuo A&D

COPIA DIGITALE

n. 233
Novembre/Dicembre 2018

Il numero corrente della rivista in formato digitale

Acquista online

ABBONAMENTO

SCONTO 30%

Offerta riservata ai nuovi abbonati per l’acquisto di un abbonamento annuale

Abbonati subito