Visioni del futuro

/, EXTRA/Visioni del futuro

L’annuale edizione del Salone del mobile di Milano, vetrina privilegiata del design internazionale dell’arredo, si è chiusa il 15 aprile scorsocontando 200.000 visitatori. Un corsa di una settimana per interpretare gli indizi su come sarà l’abitare del futuro, in un paesaggio che, a volte, sembra delinearsi per minime variazioni e che si può visitare in vari luoghi eletti a celebrare i fasti del “settore”: dal quartiere fieristico – che ospitava anche le mostre collaterali GrandHotelSalone e FTK, Technology for the Kitchen – alla città intera, in showroom, architetture riadattate, cortili, strade e giardini.

Non proprio manifesto, c’è un riemergere dell’ordine e della misura. Molti i nomi e le case presenti, a testimoniare la vitalità della manifestazione. Tra gli altri, Marco Ferreri, Marc Sadler, Jeffrey Barnett, Mario Botta, Hannes Wettstein, Flavio Poli, Claudio Silvestrin, John Pawson, Philippe Starck – presente quest’anno al Salone con ben 10 prodotti -, Karim Rashid, Fernando e Umberto Campana, Sawaya & Moroni, Aldo Cibic, Gaetano Pesce.

Cosa si può cogliere dalla settimana milanese del design – e, in particolare, dall’interessante Satellite dedicato ai giovani designer – rispetto ai cambiamenti nel modo di progettare e produrre gli oggetti domestici del nostro futuro prossimo? Ne emerge probabilmente una tendenza alla sobrietà, sconfinante a volte in una certa uniformità delle proposte, attenta quindi al mercato e agli orientamenti del gusto che predicano nostalgici ritorni “all’intimità” casalinga, ma al contempo capace di far riflettere sui temi della qualità e della durata dei prodotti e, meno spesso del previsto, del modo in cui determinate tecnologie possono influire sul proseguimento della nostra esistenza.

L’articolo continua su Auto & Design n. 134

[images picture_size=”fixed” hover_type=”none” autoplay=”no” columns=”5″ column_spacing=”13″ scroll_items=”” show_nav=”yes” mouse_scroll=”no” border=”yes” lightbox=”yes” class=”” id=””][image link=”” linktarget=”_self” image=”http://autodesignmagazine.com/wp-content/uploads/2015/11/1606200201_Visioni_Del_Futuro-300×228.jpg” alt=””][image link=”” linktarget=”_self” image=”http://autodesignmagazine.com/wp-content/uploads/2015/11/1606200202_Visioni_Del_Futuro-300×228.jpg” alt=””][/images]
By | 2015-11-23T16:11:48+00:00 16 June 2002|ARCHIVE, EXTRA|
Close
Your A&D

DIGITAL ISSUE

n. 232
September/October 2018

Latest issue in digital format

Buy issue

SUBSCRIPTION

30% SALE

Offer reserved for new subscribers for the purchasing of an annual print subscription

Subscribe