DS X E-TENSE, VISIONE ASIMMETRICA

/, CONCEPT/DS X E-TENSE, VISIONE ASIMMETRICA

Che cosa si intende per lusso francese, oggi e domani? È questa la missione principale di DS, premium brand del Gruppo PSA reso indipendente dal marchio Citroën nel 2014. L’inaugurazione del primo centro stile DS, nell’aprile scorso, ha riunito exterior e interior designer spronandoli a rispondere a questa domanda.

DS X E-Tense

La risposta per il lusso di “oggi” è la DS 7 Crossback, un Suv di dimensioni medie che vuole sorprendere e divertire i guidatori con dettagli che sembrano richiamare l’epoca dorata dei carrozzieri francesi, offrendo al tempo stesso dispositivi di assistenza alla guida e di sicurezza ultrasofisticati. Nei prossimi cinque anni seguiranno cinque modelli inediti, svincolati dall’influenza stilistica di Citroën.

DS X E-Tense

L’ispirazione che ha guidato il Direttore del Centro Stile DS, Thierry Metroz, e il suo team è duplice: da un lato i leggendari carrozzieri francesi degli anni Venti e Trenta le cui carrozzerie ispirate all’Art Deco e lo Streamline Moderno adornavano autovetture del calibro di Delage, Delahaye e Talbot-Lagos. Dall’altro, il team DS di Formula E, impegnato a spingere oltre lo sviluppo tecnologico per competere con le maggiori case automobilistiche e i fornitori nelle corse dedicate alle vetture elettriche.

DS X E-Tense

«Gli anni Trenta sono stati l’epoca d’oro dell’industria automobilistica francese», ha dichiarato Metroz l’aprile scorso durante la visita allo studio DS nel centro tecnologico del Gruppo PSA a Vélizy, appena fuori Parigi. «La nostra fonte d’ispirazione è l’Art Deco per le sue line nette, molto grafiche, con forme geometriche pure».

DS X E-Tense

Quanto al lusso di domani, DS ha creato DS X E-Tense, l’avveniristica visione dell’azienda per il 2035, una dream car che, per il momento, esiste solo in versione digitale e rappresenta uno studio filosofico di due modelli di mobilità: guidare e farsi portare, magari in modalità di guida autonoma. «Con questo concept si possono gestire le due opzioni», ha spiegato Metroz. La sua cifra stilistica è l’asimmetria degli spazi affiancati per il passeggero, con l’intenzione di suscitare una doppia emozione, ma anche di riferirsi indirettamente alla tensione intrinseca tra questi due approcci.

DS X E-Tense

A sinistra, il cockpit si apre al piacere dell’aria, accentuando la sensazione della guida. Il sedile è integrato nella carrozzeria, i comandi riprendono il design dell’emblema DS con lavorazione guilloché. A destra il passeggero può entrare nell’abitacolo dalla porta ad ala di farfalla e sentirsi subito avvolto dal comfort degli interni in pelle e piume d’uccello. Il pavimento traslucido dalle proprietà fotocromatiche consente di gettare uno sguardo sullo scorrere della strada.

L’articolo continua su Auto&Design n. 231

By | 2018-09-10T10:29:37+00:00 9 luglio 2018|ARCHIVIO, CONCEPT|
Chiudi
Il tuo A&D

COPIA DIGITALE

n. 232
Settembre/Ottobre 2018

Il numero corrente della rivista in formato digitale

Acquista online

ABBONAMENTO

SCONTO 30%

Offerta riservata ai nuovi abbonati per l’acquisto di un abbonamento annuale

Abbonati subito